Come leggere la bolletta gas Enel Energia

Leggere la bolletta del gas e interpretare tutte le voci di spesa può sembrare un’attività complicata, soprattutto se non si conoscono alcuni termini tecnici. Per evitare tale inconveniente e agevolarne la lettura, la bolletta gas di Enel Energia è improntata alla chiarezza e in poche pagine trovi tutte le informazioni più importanti: dall’importo da pagare, ai consumi effettuati fino ai dati della tua fornitura. Ecco una guida che ti spiega passo dopo passo come leggere la bolletta del gas di Enel Energia.

Le voci della bolletta gas Enel Energia

Nella parte alta della prima pagina della bolletta del gas di Enel Energia, trovi i dati relativi alla fornitura di gas:

  • Indirizzo del cliente;
  • Tipologia cliente, che può essere “domestico” o “altri usi”;
  • Tipologia uso, che può essere: acqua calda sanitaria o anche riscaldamento e cottura;
  • Nome dell'offerta gas di Enel Energia cui hai aderito;
  • Matricola del contatore del gas;
  • Classe del contatore (ti è utile per sapere se hai diritto al bonus sociale gas);
  • Codice REMI (Punto di Consegna), che indica la cabina del gas da cui parte fisicamente il tubo che porta il gas alla tua utenza (utile in caso di guasti alla fornitura).
dettaglio dati fornitura bolletta

Nella seconda colonna in alto trovi altri dati relativi alla tua fornitura di gas Enel Energia:

  • Tipologia di pagamento;
  • Parametro P si riferisce alla quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas a condizioni standard di temperatura e pressione;
  • Coefficiente C è il valore utilizzato per convertire il consumo misurato dal contatore, espresso in metri cubi, nell’unità di misura utilizzata per la fatturazione, cioè gli Standard metri cubi (Smc). Il coefficiente di conversione C cambia da città a città perché la stessa quantità di gas occupa un volume diverso a seconda che venga consegnato in una località di mare o di montagna;
  • Data di attivazione della fornitura del gas: corrisponde alla data di attivazione della fornitura e/o delle condizioni contrattuali;
  • Prezzo della componente sostitutiva materia prima del contratto;
  • Il distributore di riferimento.
Dettaglio dati relativi alla fornitura

Nella parte centrale della prima pagina della bolletta del gas di Enel Energia, trovi un ulteriore blocco di informazioni relative alla fattura:

  • Numero cliente;
  • Codice PDR della fornitura;
  • Codice fiscale dell'intestatario del contratto;
  • Tipo di fornitura (in questo caso gas naturale);
  • Numero della fattura;
  • Periodo temporale di riferimento della bolletta;
  • Prezzo totale da pagare, comprensivo delle imposte e data entro la quale deve essere effettuato tale pagamento.

 La “Sintesi degli importi fatturati” e il “Dettaglio fiscale” sono le due sezioni della bolletta gas di Enel Energia dove puoi controllare le voci di spesa della fattura. Nella “Sintesi degli importi fatturati” vengono elencate le spese per il gas naturale, per il trasporto e gestione del contatore, gli oneri di sistema e le imposte. Il “Dettaglio fiscale”, invece, è utile per capire quanto le tasse incidono sul prezzo finale da pagare in bolletta. 

Dettaglio bolletta, consumi fatturati e letture

Nella seconda pagina della bolletta gas Enel Energia trovi il dettaglio dei tuoi consumi: il primo dato è il consumo rilevato nel periodo di fatturazione, espresso in metri cubi di gas; poi trovi il consumo fatturato (di solito uguale a quello rilevato) e infine i consumi residui, che sono i decimali esclusi dal totale dei consumi fatturati, e possono sommarsi ai residui di bollette precedenti.

Il blocco di informazioni seguenti è relativo alle letture del gas nel periodo di fatturazione, che possono essere rilevate, stimate o autoletture.

Nelle pagine 3, 4 e 5 della bolletta è presente la sezione “Informazioni per i clienti” nella quale trovi notizie sulla tua fornitura.