Vita più facile ed economica con e-goodlife di Enel

Pubblicato il lunedì, 5 dicembre 2016

e-goodlife è il nuovo kit tecnologico firmato Enel per trasformare gli spazi abitativi in “case intelligenti”. Il sistema funziona grazie all’integrazione tra un box per il consumo energetico consapevole, un micro sensore e una webcam che rileva i movimenti di porte, finestre e di chi abita in casa. e-goodlife è attivabile anche a distanza grazie a una presa smart. Insomma, l’era del ben vivere è già cominciata.

Nicola Lanzetta, responsabile del mercato Italia per Enel, nel corso della presentazione del nuovo kit, ha raccontato la genesi del nuovo kit di domotica. Dopo la rivoluzione mobile degli smartphone nel corso degli ultimi dieci anni ora vengono trasferite tutte le funzioni utili a una vita domestica più serena e felice in un’unica piattaforma integrata. Ma non si tratta di un prodotto destinato “solo” ai 30 milioni d’italiani già legati ad Enel: chiunque, grazie ai kit disponibili sul nostro sito, nei Punti Enel o nelle agenzie affiliate, può compiere un balzo in avanti nell’ottimizzazione delle proprie abitudini per una gestione sempre più capillare.

Insieme all’hardware messo a disposizione e a due distinti pacchetti (Gestione Consumi per il monitoraggio energetico, Controllo Casa per la sicurezza dell’abitazione, attivabili mediante un tecnico Enel incluso nella spesa), e-goodlife comprende anche la app, pensata per tenere sott’occhio ogni dettaglio, con la possibilità di ordinare addirittura la cena, ottenere aggiornamenti meteo o indicazioni pratiche per evitare il traffico stradale.

Sì, perché l’auto stessa partecipa a questa rivoluzione, essendo chiamata a trasformarsi già dai prossimi anni in una batteria utile alla ricarica dalle propria casa, oltre che in un mezzo richiedibile solo per il tempo necessario agli spostamenti personali: il tutto, senza spingere a sostituire gli attuali dispositivi o elettrodomestici in dotazione e, soprattutto, garantendo nelle operazioni di controllo la massima privacy individuale.

e-goodlife punta a rendere la tecnologia ancor più amica dei singoli e delle famiglie: non incentiva a consumare oltre i 6 Kilowatt di base, richiede solo un buon collegamento Adsl e, soprattutto, premia chi dimostra di saper consumare meno. Abitudini virtuose che, nell’arco del prossimo anno, potranno estendersi alle aziende e alle pubbliche amministrazioni in virtù di un apposito prodotto ispirato all’attuale filosofia e-goodlife.