Sisma: informazioni e aggiornamenti

10 marzo 2021

A seguito della Legge n. 21/2021 (che ha convertito il Decreto-legge Milleproroghe 2020), l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) con la Del. 111/2021 ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 le agevolazioni tariffarie a favore delle popolazioni dei Comuni interessati dal sisma Italia Centrale (allegati 1, 2 e 2 bis al d.l. 189/16) con riferimento:

 

  • alle forniture localizzate in una «zona rossa» e alle soluzioni abitative di emergenza (SAE/MAPRE); in questo caso la proroga delle agevolazioni si applica automaticamente;
  • alle forniture relative a immobili inagibili; per ottenere le agevolazioni, i clienti titolari delle forniture dovranno comunicare lo stato di inagibilità dell'abitazione entro il 30 aprile 2021 agli uffici locali di Agenzia delle Entrate e INPS, come previsto dalla legge, ed entro il 30 giugno 2021 anche al proprio venditore, inviando apposito modulo di richiesta presente a questo link

 

 Inoltre la Delibera ARERA 111/2021:

 

  • posticipa al 31 dicembre 2021 il termine ultimo di emissione della fattura di conguaglio; la fattura dovrà contabilizzare le agevolazioni spettanti.
  • proroga, per le utenze relative al sisma Italia Centrale, la dilazione della rateizzazione della fattura di conguaglio fino ad un periodo massimo di 120 mesi.

 

Trovi tutte le informazioni di interesse nella sezione dedicata.
 

La fatturazione dei Clienti (aventi diritto alle agevolazioni previste dalla Delibera ARERA 252/2017/R/com e s.m.i) da parte di Enel Energia riprenderà all’interno del II semestre 2021.

A seguito della Legge n. 21/2021 (che ha convertito il Decreto-legge Milleproroghe 2020), l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente) con la Del. 111/2021 ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 le agevolazioni tariffarie a favore delle utenze inagibili localizzate nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio colpite dagli eventi sismici del 21 agosto 2017.

 

Per ottenere le agevolazioni,  i clienti titolari delle forniture dovranno comunicare lo stato di inagibilità dell'abitazione entro il 30 aprile 2021 agli uffici locali di Agenzia delle Entrate e INPS, come previsto dalla legge, ed entro il 30 giugno 2021 anche al proprio venditore, inviando apposito modulo di richiesta presente a questo link.  

Puoi decidere di anticipare la ripresa della fatturazione, inviando il modulo disponibile a questo link in una delle modalità indicate:​